Raccontarsi e mostrare gli altri per quel che sono: ‘Due racconti’ di Lalla Romano

Con grazia e delicatezza che non sembrano addirsi a persone di questa terra, Lalla Romano si racconta e, di riflesso, denota con altrettanta maestria le esistenze altrui, lasciando pennellate leggere su quella tavolozza grigia di incomprensioni e di incombenze che è la vita. Leggere questi ‘Due racconti’ vi metterà in pace col mondo, come solo un’artista squisitamente umana come la Romano avrebbe saputo fare.

Cos’è che rende interessante una storia? ‘Raccontarla giusta’ di Marco Lazzarotto e Beatrice Dorigo

Se si deve raccontare una storia, è meglio ‘Raccontarla giusta’. Esco dalla mia comfort zone e, con il primo articolo dell’anno, vi consiglio un manuale per niente noioso su scrittura e dintorni. Gli autori sono Marco Lazzarotto e Beatrice Dorigo, la casa editrice Zandegù.

Lunedì dei libri di Natale: il mio primo Carrère

In questo Lunedì dei libri che capita proprio a Natale, vi ripropongo il mio racconto di lettura scritto in occasione del Calendario dell’Avvento Letterario di Impressions chosen from another time, scoperto aprendo la casellina numero 22.

Una riflessione su genere, tempi e scrittura: ‘Un romanzo inglese’ di Stéphanie Hochet

Con ‘Un romanzo inglese’ Stéphanie Hochet riesce a portare il lettore in uno spazio e in un tempo lontano da sé e dal momento stesso in cui l’autrice si trova a scrivere, tempo in cui, però, quegli interrogativi esistenziali che caratterizzano la vita di ognuno restano più che mai attuali e caratterizzati da una tensione vitale fuori dal comune.

Cinque libri da regalare a Natale (anche se siete il Grinch)

Cinque consigli di lettura per voi che siete un po’ Grinch dentro e non sapete proprio cosa regalare a Natale. Spoiler alert: si passa dal cinema alle serie tv, dalle graphic novel alla pittura, non trascurando la musica.

Sparire per essere raccontati: ‘Quello che non sono mi assomiglia’ di Gianluca Giraudo

Con il suo romanzo d’esordio sembra proprio Gianluca Giraudo racconti la storia di una sparizione, un giallo. In realtà ‘Quello che non sono mi assomiglia’ va oltre e finisce per scoprire angoli remoti dell’animo di ognuno: le nostre paure, le nostre paranoie, i nostri problemi.

L’editore del mese | ‘Kraken’ di Pagani e Cannucciari (Tunué) – GOODBOOK.IT

Tunué è l’editore del mese di GoodBook.it e su ‘La Scimmia dell’inchiostro’ ho scritto di ‘Kraken’: un graphic novel pieno di superstizione e paure, in cui non tutto ciò che ci sembra chiaro sotto i nostri occhi in realtà lo è.

Un aldilà tutt’altro che silenzioso: ‘Parole nella polvere’ di Máirtín Ó Cadhain

Máirtín Ó Cadhain è una delle più importanti voci della letteratura irlandese del Novecento ed è ancora poco conosciuto in Italia. Ecco che quest’anno Edizioni Lindau ha fronteggiato questa lacuna editoriale, pubblicando la prima traduzione italiana di quello che, in patria e nei paesi anglofoni, è considerato il suo capolavoro: ‘Cré na Cille’ – ‘Parole nella polvere’.

Di ritorni e strane fitte alla bocca dello stomaco: ‘La memoria delle tartarughe marine’ di Simona Binni

Tra ritorni a casa e inaspettati cambiamenti di prospettiva, il nuovo lavoro di Simona Binni per Tunué conferma la sua bravura nel tessere trame e destini diversi in un’unica storia che definire toccante è riduttivo.